Mi vuoi sposare? Breve Storia di un anello non più solitario!

We're quite the bloggers
Anello Fidanzamento Il Bosco Degli Eventi

Mi vuoi sposare? Breve Storia di un anello non più solitario!

Per fare una proposta di matrimonio ci vuole un anello di fidanzamento, vero simbolo della promessa di un impegno per la vita

 

È sempre affascinante l’idea di un uomo, all’interno di una gioielleria, intento a scegliere un regalo per la sua donna. Un’immagine ancor più poetica se il gioiello è un anello di fidanzamento. Anche solo immaginare la scena durante il suo compimento è cosa davvero romantica…

Lui è di spalle, col capo chino su un piccolo vassoio di velluto blu. La commessa gli presenta una scintillante selezione di anelli di vario tipo: verette, trilogy, solitari, infinity…

Lui non parla, nemmeno li sfiora, qualcosa non lo convince. La commessa allora li infila al dito, uno dopo l’altro, per mostrargli l’effetto che ognuno di loro può fare una volta indossato. Al tempo stesso illustra sapientemente le diverse caratteristiche delle pietre: dimensione, taglio, purezza, caratura…

Niente, lui ancora non si scompone. Sembra che nulla di quello che vede lo colpisca davvero.Chissà quali pensieri gli affollano la testa; forse valuta i costi, magari è incerto sulla misura oppure, semplicemente, cerca di scegliere il modello che sortisca il famoso “effetto wow”.

Poi accade l’inatteso, ad un tratto qualcosa richiama la sua attenzione. Scosta di poco il vassoio e con fare deciso indica un anello nell’espositore sottostante. È un colpo di fulmine, è la certezza inspiegabile ma concreta e confortante che è proprio quello giusto. La commessa lo asseconda prontamente e dal cassetto estrae un piccolo cerchio in oro bianco, simile a tanti altri. Ma non per lui.

Per quell’uomo, in quel preciso istante della vita, per la donna che ha deciso di chiedere in sposa, quello, e solo quello, è l’anello di fidanzamento perfetto, l’anello che lo ha chiamato!

Anche la piccola custodia rossa non è più un contenitore qualsiasi. Da quel momento è uno scrigno che protegge al suo interno molto più di un anello; dentro quella scatolina ora sono racchiusi, come vera promessa d’amore, la speranza della condivisione e l’unione nella fedeltà reciproca.

Uscito dal negozio, tra le mani tiene stretto il simbolo del suo futuro. E sorride. Cammina, pensando allo stupore, alla commozione e alla felicità di lei quando glielo porgerà. Ed è sicuro e soddisfatto di sé, della sua scelta, del suo amore, della sua vita.

Cosa succeda poi, è difficile da immaginare. Gli scenari possibili sono davvero innumerevoli. Non esiste una proposta di matrimonio giusta o sbagliata, ma di certo dovrebbe essere il fedele ritratto del proprio vissuto e della propria relazione.

È del tutto comprensibile, però, desiderare di sorprendere la propria compagna, rendendo il momento della dichiarazione, se possibile, ancora più magico di quanto già non sia per sua natura.

Sempre più spesso, capita di organizzare eventi dedicati a una proposta di matrimonio, con relativa consegna dell’anello di fidanzamento; è una richiesta ormai consueta perché anche questo è un avvenimento importante nella vita di una coppia.

Non di rado capita, infatti, di consigliare quello che sarà poi un futuro sposo, aiutandolo nella realizzazione di qualcosa di davvero unico e speciale. Un regalo nel regalo, una sorpresa nella sorpresa, per la donna che prenderà per mano, che terrà al suo fianco e con la quale andrà deciso in contro a un nuovo domani.

Ad ogni modo, che sia durante una lussuosa cena romantica o un intimo tête-à-tête sul divano di casa, che sia una sorprendente dichiarazione davanti alla famiglia o nel corso di un week end organizzato ad hoc, poco importa: l’essenziale è che vi rappresenti.

Insomma, l’essenziale è avere la certezza marmorea e granitica di ricevere in risposta un “Sì, lo voglio”…
Per tutto il resto, volendo, potete contare sempre su di noi de Il Bosco degli Eventi!

 

Lo Staff de Il Bosco degli Eventi

in collaborazione con

GMB

No Comments

Post a Comment